Stampa

Micaela Pellegrino
Endocrinologia, Ospedale S. Croce & Carle, Cuneo

 

L’iposodiemia si definisce per livelli circolanti di sodio < 135 mmol/L (= mEq/L).

In relazione ai valori di sodio si definisce:

  • lieve se < 135 mmol/L
  • moderata se < 130 mmol/L
  • grave se < 125 mmol/L

In relazione al tempo di insorgenza si distingue in:

  • acuta, se intercorsa nelle ultime 48 ore
  • cronica, se insorta da più di 48 ore.

Nel caso sia incerta la datazione, va considerata cronica.

In relazione alla sintomatologia si distingue in:

  • moderata/severa (quadri a prevalente interessamento neurologico)
  • non moderata/né severa: non si utilizza più il termine asintomatica in quanto anche questi pazienti hanno una compromissione clinica (ad esempio aumento rischio di cadute, di frattura, di osteoporosi, di mortalità)
  1. Spasovski G, et al. Clinical practice guideline on diagnosis and treatment of hyponatraemia. Eur J Endocrinol 2014, 170: G1-G47.